Unione dei Comuni
Argenta | Ostellato | Portomaggiore
Condividi questa pagina:
Home page | Strumenti Urbanistici | Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) | Pagina corrente: RUE comune di Ostellato

Strumenti Urbanistici
Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE)
RUE comune di Ostellato

Tavole territorio rurale (scala 1:10.000) - SUPERATE  |  Tavole centri urbani (scala 1: 2.000) - SUPERATE  |  Tavole centri storici (scala 1:2.000) - SUPERATE  | 


Il comune di Ostellato ha approvato il Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) con delibera di Consiglio Comunale n. 87 del 27.11.2009, rettificata con delibera di C.C. n. 6 del 09.02.2010, ed in vigore dalla data della pubblicazione sul Bollettino della Regione Emilia Romagna n. 38 del 03.03.2010. Successivamente è stato modificato con:

delibere di Consiglio Comunale n. 73 del 29.11.2010 (pubblicazione sul Bollettino della Regione Emilia Romagna n. 8 del 19.01.2011) e n. 63 del 27.09.2011

delibera di Consiglio Comunale n. 83 del 24.11.2011 ad oggetto "Approvazione variante al RUE e PRG, art.8 D.P.R 160/2010, relativa all'ampliamento dell'attività di lavorazione del pomodoro presentata dalla ditta "Le Due Valli S.r.l" con sede in Ostellato (FE), Strada Argine Mezzano n° 34. CONSULTAZIONE ALLEGATI A E B".

delibera di Consiglio Unione n. 51 del 29.12.2014 - L'impianto normativo del RUE è stato adeguato secondo il combinato disposto dell'art. 18-bis commi 1 e 2 della L.R. n. 20/2000 e degli articoli 12 comma 2 e 57 comma 4 della L.R. n. 15/2013. Tale aggiornamento è dettato dal fatto che la L.R. 15/2013, al fine di superare la situazione di disomogeneità che caratterizza la regolamentazione urbanistico - edilizia nei comuni del territorio regionale, ha “affermato il principio di non duplicazione nei piani e atti comunali delle norme sovraordinate”, con l'effetto che i contenuti degli stessi non possono essere recepiti negli strumenti comunali, ma solo richiamati. Di conseguenza l'impianto normativo RUE è stato così adeguato:
- semplice rinvio a norme sovraordinate ed agli atti di coordinamento tecnico, nel rispetto del principio di non duplicazione della normativa;
- riordino della parte afferente alle definizioni edilizie ed urbanistiche, richiamando l'allegato A della DAL n. 279 del 2010, le cui definizioni e modalità di calcolo dei parametri urbanistici ed edilizi, dal 28.01.2014 prevalgono su quelle stabilite dalle previgenti norme di piano, regolamenti e atti normativi comunali;
- riordino della parte afferente agli interventi edilizi ed alle procedure edilizie con rinvio alla L.R. 15/2013;
- eliminazione delle parti incompatibili dell'Allegato A “Requisiti prestazionali degli edifici” a seguito delle abrogazioni operate dalla L.R. 15/2013.

delibera di Consiglio Unione n. 33 del 27.12.2017 - L'impianto normativo del RUE è stato adeguato all'Atto Regionale di Coordinamento Tecnico per la semplificazione e l'uniformazione in materia edilizia, di cui alla D.G.R. 922/2017, e nello specifico:

- integrazione in testa al RUE della TAVOLA DI CORRISPONDENZA, che riproduce l'indice generale del regolamento edilizio-tipo, riportando per ognuna delle Parti, dei Titoli e dei Capi, l'indicazione dei corrispondenti articoli dei RUE;
- aggiornamento dei rinvii a norme sovraordinate ed agli atti di coordinamento tecnico, nel rispetto del principio di non duplicazione della normativa;
- aggiornamento delle parti afferenti alle definizioni edilizie ed urbanistiche, agli interventi edilizi ed alle procedure edilizie con rinvio alla LR 15/2013.
E' stato altresì aggiornato l'Allegato ARequisiti prestazionali degli edifici” in recepimento della D.G.R. n. 967 del 20.07.2015 "Approvazione dell'Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici" e smi, in particolare in relazione all'attribuzione dei livelli premianti per quanto riguarda la percentuale di scomputo del contributo di costruzione relativo all'urbanizzazione secondaria e della percentuale di scomputo della superficie complessiva (SC) di progetto ai fini del calcolo del contributo di costruzione e dei diritti edificatori riconosciuti al proponente degli interventi.

Il RUE si compone di una serie di elaborati documentali (norme ed allegati) e di tavole grafiche afferenti a tutto il territorio comunale ed ai singoli centri abitati.
La scelta effettuata dai comuni facenti parte dell'Unione Valli e Delizie, è stata quella di dotarsi di una cartografia comunale unica RUE-POC, costituita dalla cartografia di base del Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE), a cui si sommano le tematiche proprie del POC. Di seguito si riporta la cartografia del RUE come approvata nel 2009, che successivamente è stata sostituita con l'approvazione del POC nel 2014
L'intera documentazione inerente al RUE vigente del Comune di Ostellato, come adeguato con delibera di CU n.33 del 27.12.2017, è liberamente visionabile e scaricabile in formato .pdf dai link sotto indicati:

RUE - Regolamento Urbanistico Edilizio (Testo adeguato con delibera di CU n. 33/2017)

Allegato A - Requisiti prestazionali degli edifici (Testo adeguato con delibera di CU n. 33/2017)

Allegato B - Criteri di indirizzo per la quantificazione delle sanzioni amministrative

Allegato C - Criteri di indirizzo per la determinazione del contributo di costruzione

Allegato D - Regolamentazione del verde pubblico e privato

Allegato E - Elenco delle categorie di tutela degli edifici e dei complessi di valore storico-architettonico e di interesse storico-testimoniale esterni ai centri storici

SUPERATA - Tavole territorio rurale (scala 1:10.000) - La presente cartografia è quella allegata al RUE approvato nel 2009, che è stata poi sostituita dalla cartografia unica di RUE-POC parte integrante del POC, giusta delibera di CU n.5/2014

SUPERATA - Tavole centri urbani (scala 1: 2.000) - La presente cartografia è quella allegata al RUE approvato nel 2009, che è stata poi sostituita dalla cartografia unica di RUE-POC parte integrante del POC, giusta delibera di CU n.5/2014

SUPERATA - Tavole centri storici (scala 1:2.000) - La presente cartografia è quella allegata al RUE approvato nel 2009, che è stata poi sostituita dalla cartografia di RUE-POC parte integrante del POC, giusta delibera di CU n.5/2014

DETERMINA n.184 del 16.06.2015 - Circolare interpretativa sul recupero Case ex Ente Delta Padano


UFFICIALITA' DEI DATI PUBBLICATI
- Tutti i dati cartografici (vettoriali, raster e pdf) e normativi pubblicati in questa sezione del sito ai sensi dell'art. 4 comma 7 della LR 15/2013 e dell'art. 36 del D.Lgs. 33/2013, anche se direttamente derivati da quelli originali, non possono essere considerati validi in sede legale. Lo scopo della loro pubblicazione è a carattere principalmente informativo/divulgativo e non ha carattere di ufficialità.

Inoltre, per la rapidità con cui questi dati evolvono e per le conseguenti modalità di aggiornamento che prevedono l'azione di Enti diversi, non può essere totalmente escluso che essi siano parzialmente incompleti o inesatti.
Ogni richiesta di cartografia con valore legale sarà soddisfatta, su supporto cartaceo, direttamente presso gli uffici competenti.

Argenta
Ostellato
Portomaggiore
stemma-argenta
stemma-ostellato
stemma-portomaggiore
[Provincia di Ferrara]
ANAGRAFICA ENTE

Unione dei Comuni Valli e Delizie
Piazza Umberto I, n. 5 - 44015 Portomaggiore
Provincia Ferrara - Regione Emilia Romagna - Italy
Codice fiscale: 93084390389
P.E.C.: protocollo@pec.unionevalliedelizie.fe.it
Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione, specificandone l'utilizzo.
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Sito realizzato da Punto Triplo Srl.
Area riservata