Unione dei Comuni
Argenta | Ostellato | Portomaggiore
Condividi questa pagina:
Home page | Procedimenti Ambientali | Valutazione Impatto ambientale/Screening | Procedimenti in corso Argenta | Pagina corrente: Ampliamento impianto recupero rifiuti solidi non...

Procedimenti Ambientali
Valutazione Impatto ambientale/Screening
Procedimenti in corso Argenta
Ampliamento impianto recupero rifiuti solidi non pericolosi ARGECO SPA

Rechim  |  Società Agricola Teramana Srl - Vallone A  |  Società Agricola Teramana Srl - Vallone B  |  Mangimificio Romagnolo Srl - allevamento Mantello  |  Società Agricola Vicentina Srl - allevamento Mezzano  |  Istanza di conferimento del permesso di Ricerca "La Stefanina"  |  Richiesta di concessione di derivazione di acque superficiali dal fiume Reno  |  Ampliamento impianto recupero rifiuti solidi non pericolosi ARGECO SPA  | 

Procedimento
Procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA relativo al progetto di ampliamento dell'impianto per il recupero di rifiuti solidi non pericolosi.
Il progetto ricade nella categoria di cui al punto 8 lett. t) dell'Allegato IV alla parte seconda del D.Lgs 152/06: “modifiche o estensioni di progetti di cui all'allegato III o all'allegato IV già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull'ambiente (modifica o estensione non inclusa nell'allegato III)”, in quanto modifica di impianto ricadente al punto 7, lettera z.b) dell'Allegato IV alla parte seconda del D.Lgs 152/06 “impianti di smaltimento e recupero rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10t/giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del D. Lgs. 152/06”.

Proponente
Società Argeco S.p.A.

Localizzazione del progetto
Comune di Argenta (FE), Via Nicolò Copernico n. 17/a.

Attività in sintesi
Aumento della capacità produttiva di CDR (Combustibile Derivato da Rifiuti) relativamente ai codici 191204 (plastica e gomma) e 191212 (altri rifiuti, compresi materiali misti, prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti, diversi da quelli di cui alla voce 191211). Il CDR viene prodotto dalla plastica eterogenea non selezionabile (PLASMIX) in ingresso all'impianto. Le quantità incrementali proverranno essenzialmente da altre piattaforme di selezione del circuito COREPLA e saranno conferite in Argeco dallo stesso Consorzio. Tali rifiuti, denominati “Plasmix COREPLA”, saranno sottoposti direttamente a raffinazione per la produzione di CSS/CDR.
Tenuto conto della capacità degli impianti di raffinazione per la produzione di CDR, Argeco intende richiedere un adeguamento della quantità annuale di trattamento pari a 20.000 ton.
I quantitativi di stoccaggio istantanei, oggetto della modifica autorizzativa del 2016, non subiranno variazioni.
Non ci saranno variazioni per quanto concerne il numero e la tipologia dei codici CER: in altre parole i rifiuti attualmente gestiti rimangono gli stessi, come pure i rispettivi quantitativi istantanei e le attività di recupero a cui vengono sottoposti.
Gli unici dati che variano sono quelli relativi ai quantitativi di messa in riserva annuale (che passa dalle attuali 85.000 ton a 105.000 ton) e recupero annuale (che passa dalle attuali 72.400 ton a 90.450 ton) che si riferiscono ai soli codici CER appartenenti alla famiglia dei rifiuti plastici. Gli unici codici CER per i quali si richiede un aumento dei quantitativi annuali sono il 191204 e il 191212.

Iter del procedimento
Autorità competente: Regione Emilia Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale.

Dal giorno 08 marzo 2018 tutta la documentazione è pubblicata sul sito web, portale VIA della RER-VIPSA

Entro il termine di 45 giorni dalla comunicazione di avvio al procedimento del 20/03/2018 chiunque, ai sensi dell'art. 15, comma 1 della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all'Autorità competente Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle autorizzazioni e concessioni dell'ARPAE al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoofe@cert.arpa.emr.it.

Argenta
Ostellato
Portomaggiore
stemma-argenta
stemma-ostellato
stemma-portomaggiore
[Provincia di Ferrara]
ANAGRAFICA ENTE

Unione dei Comuni Valli e Delizie
Piazza Umberto I, n. 5 - 44015 Portomaggiore
Provincia Ferrara - Regione Emilia Romagna - Italy
C.F.: 93084390389 - P.IVA: 02015460385
P.E.C.: protocollo@pec.unionevalliedelizie.fe.it
Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione, specificandone l'utilizzo.
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Sito realizzato da Punto Triplo Srl.
Area riservata