Unione dei Comuni
Argenta | Ostellato | Portomaggiore
Condividi questa pagina:
Home page | Procedimenti Ambientali | Valutazione Impatto ambientale/Screening | Procedimenti in corso Portomaggiore | Pagina corrente: Impianto di produzione di fertilizzanti da fanghi...

Procedimenti Ambientali
Valutazione Impatto ambientale/Screening
Procedimenti in corso Portomaggiore
Impianto di produzione di fertilizzanti da fanghi di depurazione

Società Agricola San Paolo  |  Società Commerciale Vicentina S.r.l.  |  Società Agricola Teramana S.R.L. - Allevamento "Portomaggiore"  |  Impianto di produzione di fertilizzanti da fanghi di depurazione  | 

Procedimento
Procedura di screening ambientale per la realizzazione di un impianto per la produzione di fertilizzanti da fanghi di sepurazione.
Progetto di nuova realizzazione di cui agli allegati B.1, B.2, B.3 e in particolare al punto B.2.50 denominato " impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/g mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte Quarta del DLgs 152/06", dell'allegato B2 della LR 4/2018.

Proponente
C.A.A. Giorgio Nicoli Srl con sede in Via Argine Nord 3351 - Crevalcore

Localizzazione del progetto
L'impianto verrà realizzato in Via Portoni Bandissolo - località Portoverrara - Comune di Portomaggiore (Fe)

Attività in sintesi
L'attività si svolgerà utilizzando i fanghi provenienti dai depuratori comunali che trattano le acque reflue
urbane e da industrie agroalimentari, scelti e selezionati per essere trattati nell'impianto, con particolare
attenzione alle caratteristiche qualitative degli stessi, privilegiando quelli in grado di fornire le migliori proprietà al prodotto finale denominato “gesso di defecazione da fanghi” dal D.Lgs. n° 75/2010.
Il prodotto ottenuto è un correttivo del suolo bilanciato nelle sue componenti organica e minerale, fornisce
direttamente calcio, necessario alle piante per rinforzare le pareti cellulari, rendendole più resistenti alle malattie ed al gelo.
I materiali considerati dovranno corrispondere alle caratteristiche di cui al D.l.gs n° 75/2010, e verranno
trattati in impianto per un quantitativo stimato di circa 80.000 ton/anno.
L'ambito di provenienza dei fanghi di depurazione che afferiranno all'impianto potrà essere sia regionale
(la produzione dei soli fanghi civili – dati Regione Emilia Romagna anno 2015 – si attesta sulle 400.000 ton/anno) che extraregionale e il dimensionamento che è stato proposto in sede di progetto trova giustificazione nei livelli di produzione registrati.

Iter del procedimento
Autorità competente: Regione Emilia Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale.

La documementazione è consultabile per 45 giorni naturali consecutivi dalla data del 18/10/2018.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia Romagna.

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 15, comma 1 della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all'Autorità competente Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle autorizzazioni e concessioni dell'ARPAE al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoofe@cert.arpa.emr.it


Argenta
Ostellato
Portomaggiore
stemma-argenta
stemma-ostellato
stemma-portomaggiore
[Provincia di Ferrara]
ANAGRAFICA ENTE

Unione dei Comuni Valli e Delizie
Piazza Umberto I, n. 5 - 44015 Portomaggiore
Provincia Ferrara - Regione Emilia Romagna - Italy
C.F.: 93084390389 - P.IVA: 02015460385
P.E.C.: protocollo@pec.unionevalliedelizie.fe.it
Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione, specificandone l'utilizzo.
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Sito realizzato da Punto Triplo Srl.
Area riservata