Unione dei Comuni
Argenta | Ostellato | Portomaggiore
Condividi questa pagina:
Home page | Piano Urbanistico Generale (PUG) - LR 24/2017 | Pagina corrente: Regolamento Edilizio (RE)

Piano Urbanistico Generale (PUG) - LR 24/2017
Regolamento Edilizio (RE)


La Legge Regionale n. 24/2017 ha determinato la nascita di un nuovo sistema pianificatorio articolato in:
— un unico Piano Urbanistico Generale (PUG), che stabilisce la disciplina di competenza comunale sull'uso e la trasformazione del territorio, con particolare riguardo ai processi di riuso e di rigenerazione urbana;
— accordi operativi (AO) e piani attuativi di iniziativa pubblica (PAIP) con i quali, in conformità al PUG, l'amministrazione comunale attribuisce i diritti edificatori, stabilisce la disciplina di dettaglio delle trasformazioni e definisce il contributo delle stesse alla realizzazione degli obiettivi stabiliti dalla strategia per la qualità urbana ed ecologico-ambientale.

Nel sistema pianificatorio configurato dalla L.R. 24/2017, il Regolamento Edilizio non costituisce quindi strumento urbanistico, e viene normato:
— dall'articolo 2-bis della LR n. 15/2013 (Semplificazione della disciplina edilizia), che stabilisce che i Comuni adottino regolamenti che riunifichino in un unico provvedimento le disposizioni regolamentari in campo edilizio di loro competenza, nell'osservanza di quanto previsto dall'intesa del 20 ottobre 2016 tra il Governo, le Regioni e i Comuni, in attuazione dell'articolo 4, comma 1-sexies, DPR 380/2001;
— dalla DGR n. 922 del 28.06.2017 con cui la Regione ha approvato l'atto di indirizzo e coordinamento tecnico regionale, definendo la procedura per riorganizzare compiutamente le norme regolamentari in materia edilizia secondo la struttura generale uniforme ed i criteri espositivi riportati nello schema di regolamento edilizio-tipo previsto dall'intesa del 20 ottobre 2016.

Il Regolamento Edilizio ed il Piano Urbanistico Generale devono comunque necessariamente coordinarsi, in modo che sia chiara la distinzione tra la disciplina delle trasformazioni urbanistiche contenuta nel Piano e quella definitoria e prescrittiva dettata dal RE.

Il Regolamento Edilizio (RE) dell'Unione Valli e Delizie, al pari del PUG, trova applicazione su tutto il territorio dei comuni di Argenta, Ostellato e Portomaggiore e raccoglie una significativa eredità dal RUE Unione, tra cui gli allegati “Criteri di indirizzi per la quantificazione delle sanzioni amministrative” ed il “Regolamento del Verde pubblico e privato”.

L'approvazione del Regolamento Edilizio rientra nella competenza consiliare ai sensi dell'art. 42 del Testo Unico degli Enti Locali, che contempla la semplice approvazione senza nessun percorso partecipativo, o periodo di pubblicazione e deposito.
L'Unione ha ritenuto comunque opportuno rendere pubblici, già nel periodo che intercorre fra l'adozione e l'entrata in vigore del PUG, gli schemi del Regolamento Edilizio e dei suoi allegati, così da consentire una lettura coordinata con le disposizioni del nuovo strumento di pianificazione.

Di seguito si pubblicano i testi allegati delibera di GU n. 54 del 03.08.2022 con cui la Giunta Unione propone l'approvazione del RE al Consiglio Unione:
Regolamento Edilizio (RE)
Allegato A - Criteri di indirizzo per la quantificazione delle sanzioni amministrative;
Allegato B - Disciplina di tutela delle case ex Ente Delta Padano;
Allegato C - Regolamento del Verde pubblico e privato


Argenta
Ostellato
Portomaggiore
stemma-argenta
stemma-ostellato
stemma-portomaggiore
[Provincia di Ferrara]
ANAGRAFICA ENTE

Unione dei Comuni Valli e Delizie
Piazza Umberto I, n. 5 - 44015 Portomaggiore
Provincia Ferrara - Regione Emilia Romagna - Italy
C.F.: 93084390389 - P.IVA: 02015460385
P.E.C.: protocollo@pec.unionevalliedelizie.fe.it
Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione, specificandone l'utilizzo.
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Sito realizzato da Punto Triplo Srl.
Area riservata